Álora-La zona
   
       
 

Il Primigenio nucleo umano fondatore di Álora, sembra mostrasse una certa attrazione per i rilievi che circondavano la valle del fiume Guadalhorce. Arrivò e si stabilì alle falde del monte Hacho - laddove sgorgavano delle sorgenti- , dominando così la bella e sempre verde conca di Málaga.

Attualmente i viaggiatori che passano con il treno da Málaga a Cordova o viceversa, devono sollevare di molto lo sguardo per scoprire il centro urbano di Álora, situato -come un nido d’aquila-, in cima al monte e cinto dalle mura dell’antico castello arabo.

"Álora la bien cercada ...” recita la poesia


Propietá La Viñuela

Una delle piazze della cittadina si chiama “Della Fonte Alta” ( con chiaro riferimento all’acqua) e infatti, ai piedi del monte Hacho che la sovrasta, si trovano due sorgenti , due fonti d’acqua, che per gravità irrigano un’antica ed unica piantagione di agrumi.

É la proprietà “La Viñuela”. Sul suo pendio, ad un’altitudine di 265 metri, protetta alle spalle dalla montagna che la ripara dai freddi venti del nord, ma aperta alla tonificante brezza di levante, si scorge vicino ad un enorme cipresso un’antica casa con il suo patio, la stalla e lo stabbio, orientata a sud. É

( J.H. Xavarino: "Las raíces de Iberia en la toponimia de España..." Vol. Málaga primitiva, pag 179)

 

   
 
Erika Bollmann - Tel/Fax 34 952 295951
erika.bollmann@telefonica.net
  Casa Altavista - Marca Registrada. Diseño y Consultas Técnicas DMSch Comunicación